Casinò di Campione S.p.A.

Nel 1921 sorge un “Casino da Gioco con Teatro di tre piani e 52 vani”, progettato dall’architetto Amerigo Marazzi,  è di proprietà privata ma  passa nel 1933 al Comune di Campione. Negli anni cinquanta l’architetto Rainer Adami progetta un nuovo Casinò che verrà sostituito a partire dal  2007 con  l’edificio attuale  progettato dall'architetto svizzero Mario Botta. La struttura, con i suoi 55.000 m², è stata costruita negli spazi adiacenti alla vecchia ed è ben visibile da tutto il lago. Il Casinò di Campione d’Italia con i suoi 13 piani è uno dei piu grandi d’Europa. L’architetto Mario Botta ha definito “una sfida unica e molto difficile” il proprio progetto, considerando la volumetria di 240.000 metri cubi e le soluzioni ingegneristiche adottate per l’intera parte ricettiva degli ultimi 4 piani. Infatti dal punto di vista strutturale questa è una struttura a sé stante  in quanto è stata letteralmente “appesa” ad una trave delle dimensioni di 12 metri di altezza per una lunghezza di 60 metri che chiude la struttura stessa e poggia sulle due alte pile di cemento armato.